Come donare: le modalità della donazione

 

donazione

 

Una volta ricevuta la chiamata di presentazione dalla nostra sede AVIS (tramite posta, telefonata o e-mail), per effettuare la donazione periodica, recarsi muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità e della tessera sanitaria, presso l’Unità di Raccolta del sangue dell’Ospedale di Gubbio – Gualdo Tadino, nel giorno specificato nella chiamata di presentazione (o in alternativa, dal lunedì al sabato dalle ore 7.30 alle ore 11.30).
Dopo la compilazione del questionario sullo stato di salute attuale del donatore, verrà effettuata un’analisi del sangue che comprende i seguenti esami (aggiornato a Dicembre 2015):

  • Esame emocromocitometrico completo
  • Sierodiagnosi per la Lue
  • HIVAb 1-2 (per l’AIDS)
  • HBsAg (per l’epatite B)
  • HCVAb (per l’epatite C)
  • HCV NAT
  • HBV NAT
  • HIV1 NAT
  • Conferma del gruppo sanguigno (AB0) e del fattore Rh

Annualmente vengono poi effettuati i seguenti esami:

  • Ferritina
  • Proteine totali
  • Creatinina
  • Glicemia
  • Trigliceridi
  • Colesterolo Totale ed HDL
  • ALT

Alla prima donazione vengono inoltre determinati:

  • ABO
  • Fenotipo RH completo, Kell
  • Ricerca anticorpi irregolari Anti-eritrociti

Terminata l’analisi del sangue si prosegue con la visita medica, nella quale è necessario fornire al medico tutte le informazioni su eventuali problemi di salute e/o terapie farmacologiche in corso.
Poi si può finalmente procedere con la donazione del sangue.

 

Tipi di donazione

 

Presso l’Unità di Raccolta del sangue dell’Ospedale Gubbio – Gualdo Tadino è possibile donare:

Sangue intero
Il volume del sangue prelevato stabilito per legge è uguale a 450 centrimetri cubici (+/- 10%)
Il prelievo è innocuo e ha una durata massima di circa 15 minuti.

Plasma in aferesi (plasmaferesi)
La donazione di plasma è principalmente consigliata alle donne o in presenza di bassi valori di emoglobina e/o ferritina.
Per effettuare la donazione di plasma in aferesi (plasmaferesi) è necessario prenotarsi in anticipo, al numero 075-9270650, dalle ore 8.00 alle ore 10.30 di tutti i giorni feriali.

 

Prima e dopo la donazione

 

PRIMA:

La donazione di sangue e/o plasma comporta principalmente la perdita di liquidi, si consiglia pertanto di bere più del solito già dal giorno prima della donazione (acqua, succhi di frutta, bibite gasate in misura limitata), di fare una cena non abbondante e di riposare almeno 8 ore continuative.
Al mattino è consentita una leggera colazione che escluda latte, latticini e derivati e che includa invece tè, caffè, acqua, succhi di frutta, fette biscottate e biscotti secchi.
Le donne che hanno in corso la terapia anticoncezionale non devono sospenderne l’assunzione quotidiana.

DOPO:

E’ bene assumere liquidi in abbondanza, evitando gli alcolici.
Questo consentirà all’organismo un più rapido ed efficace reintegro.
L’alimentazione della giornata sarà quella di sempre, ponendo attenzione però alla quantità che deve essere limitata per non sottoporre l’apparato digerente ad un sovraccarico di lavoro che richiederebbe una quantità eccessiva di sangue non ancora del tutto reintegrato.
Si sconsiglia di praticare sforzi fisici (palestra, footing, immersioni, lavori manuali pesanti o pericolosi, viaggi aerei) nella giornata della donazione.
Si consiglia, inoltre, di non fumare prima e dopo la donazione.

 

Copertura assicurativa

 

I donatori di sangue, che si recano al centro di raccolta per effettuare la donazione periodica nel giorno della chiamata di presentazione indicata dalla nostra sede AVIS, godono di una copertura assicurativa per il tragitto che va da casa all’ospedale (andata e ritorno).
In caso di mancato rispetto del giorno della chiamata, è opportuno notificare alla nostra sede (tramite e-mail o numero di telefono), la data prescelta per la donazione, in modo da mantenere valida la copertura assicurativa.